SPORT - Palermo

Centre Européen de la Colonne Vertébrale - Clinique du Parc Lyon (Fr)

Benvenuti

 

Risalire
Utilizzo sito
CECV France
Biomeccanica
Crescita
SCOLIOSI
ARTbrace
CIFOSI
SPONDILOLISTESI
LOMBALGIA
Corsi ECM
Piccola Ortopedia
SPORT - Palermo

Editoriale

 

Cari amici,

 

L’Assemblea Generale della SIRER ha scelto Palermo per accogliere il suo 13emo  Convegno.

Il convegno della SOSORT è la concretizzazione degli sforzi della società per sviluppare, valutare e promuovere la medicina ortopedica nel Sud-Europea.

Da più di trent’anni, una collaborazione si è instaurata tra Palermo e Lione in vista di uniformizzare i protocolli terapeutici, la chinesiterapia, e la pratica dell’attività sportiva.

Il tema scelto Rachide e Sport, non è stato finora codificato ed una confusione si è progressivamente installata, andando dalla proibizione di pratica sportiva, alla pratica con totale libertà.

La realtà è più complessa e bisogna separare la scoliosi inferiore ai 25° caotica, la scoliosi evolutiva di più di 25° abitualmente sotto corsetto e la scoliosi con importante asimmetria costale ...

Il nostro desiderio nel corso di queste giornate è di chiarire le indicazioni a partire di basi fisiologiche.

Studieremmo ugualmente i rischi di disturbi statici del rachide all’occasione di alcuni sport e la pratica dello sport dalla persona andicappa, quando esiste una deviazione vertebrale.

La prima giornata riprende l’insegnamento di base in una visione sintetica.

La seconda giornata è riservata alle comunicazioni scientifiche più specialistiche e abborda punti di attualità con specialmente i lavori di ricerca in corso.

La terza giornata permette di mettere in pratica le conoscenze.

Un convegno è innanzi tutto un luogo conviviale, dove si può discutere assieme agli oratori, all’occasione delle diverse pause. 

Questo convegno non potrebbe farsi senza la collaborazione dei nostri espositori  che fanno parte integrante della catena di trattamento e di cui apprezziamo quotidianamente l’efficacia.

Grazie a Gioacchino Ferracane e a tutta la sua squadra, per l’accoglienza e la qualità della loro organizzazione.

Il suo entusiasmo per il trattamento delle deviazioni vertebrali è eguagliato  soltanto dalla sua doppia competenza, di professore di ginnastica e di fisioterapista.

La qualità scientifica del programma si accompagna alle qualità di ospitalità di Palermo per fare di questo convegno una riuscita.

Speriamo cosi, che questo convegno risponderà a tutte le vostre attese.

 

Dott Jean Claude de Mauroy

Presidente della SIRER

horizontal rule

DISCORSO DI APERTURA DEL CONGRESSO


E’ un grande onore per me di aprire questo 13° Congresso Internazionale della SIRER. In 1993 l’Europa si formava a poco a poco e la SIRER è stata creata a Firenze de chinesiterapisti appassionati per la scoliosi che vedevano tutti i giorni i risultati dei trattamenti ortopedici conservativi e auguravano di migliorare le loro tecniche confrontando le loro esperienze a livello europeo.
Il trattamento della scoliosi necessita un lavoro di squadra. Un secondo obiettivo era di riunire ufficialmente delle professioni che si specializzavano sempre di più: fisioterapisti, laureati delle scienze motrici, medici di rieducazione e chirurghi ortopedici per bambini e adulti, ogni gruppo avendo le proprie società. Giuseppe Costanzo et Anna Paola Santaroni che aveva conosciuto al Centre des Massues a Lione, ha molto aperto in questo senso.
Un terzo obiettivo era la pubblicazione e la diffusione interna dei lavori di ricerca in corso, aspettando l’eventuale pubblicazione internazionale in Spine. Sono cosi che sono nati :
- La rivista Risonanze Europee del Rachide di qui l’ultimo esemplare vi è stato rimesso.
- e il sito internet della SIRER (www.sirer.net). Tutte le pubblicazioni della SIRER sono disponibili gratuitamente in linea, soprattutto in francese e in italiano.
Dopo Paul Ducongé, nostro presidente fondatore, mi avete affidato la fiaccola della SIRER a Piacenza nel 2004. Il mio ruolo di mantenere il compito definito nello statuto della Società. Nel 2005 a Lione, abbiamo trattato la scoliosi vista frontale, nel 2006 a Roma la scoliosi vista di profilo, nel 2007 a Marsiglia: Scoliosi et Postura, nel 2008 a Palermo tratteremo la Scoliosi e lo Sport. Con un’alternanza tra la Francia e l’Italia, la SIRER è essenzialmente europea.
Ma dopo l’Europa è arrivata la mondializzazione e il bisogno di una nuova struttura . Cosi è nata la « SOSORT » che ha tenuto quest’anno ad Atene (dopo Boston) la sua 5° Conferenza e di cui trovate i titoli dei lavori nella rivista. Le pubblicazioni della SOSORT si effettuano nella rivista « SCOLIOSIS » ugualmente disponibile gratuitamente in linea su internet.
E’ la SIRER che organizzerà a maggio del 2009 a Lione la 6° Conferenza della SOSORT con una sessione di (consensus) sulla cifosi.
La mondializzazione moltiplica i riferimenti e diventa impossibile del tutto a leggere. E’ il senso delle nostre ultime innovazioni, la sessione dell’educazione, con conferenze d’insegnamento destinate a sintetizzare per i più giovani in qualche ora trentacinque anni di ricerche e lavoro.
Cosi, grazie alla tenacità dei vostri antenati, la Medicina Ortopedica si è dotata dei mezzi di ricerca di valutazione e di comunicazione più moderna. Ora sta a voi nel seguire la ricerca, di migliorare e di adattare i trattamenti alle esigenze del mondo moderno.
Si parla molto ora della Medicina basata sull’evidenza. E’ il senso delle nostre ricerche, ma non dimenticate la Medicina basata sull’esperienza. Solamente una squadra che ha grandi serie di statistica, ma l’intuizione di ogni praticante è utile e non esitate di approfittare del congresso per farci parte della vostra esperienza.
Io non dubito che, grazie a Gioacchino Ferracane, questo Congresso risponderà alla vostra attenzione e permetterà fruttuosi scambi.
 

Dott Jean Claude de Mauroy

Presidente della SIRER

horizontal rule

Abbiamo ricevuto con enorme piacere l’incarico di organizzare questo 13° congresso della SIRER ritenendolo un avvenimento molto importante di crescita sia per noi e anche per coloro che, dal lontano 1978, collaborano con il CENTRO KINESITERAPICO LIONESE.

Ci auguriamo che il "Congresso 2008" sia di notevole spessore e di alta formazione e che tutte le tematiche possano essere discusse sia con spirito critico che di riflessione, e che alla fine qualche piccolo nuovo dettaglio si possa aggiungere al nostro bagaglio culturale tanto utile nella pratica quotidiana del nostro lavoro i cui risultati documentabili solo dal consenso del paziente sono altrettanto validi quanto quelli dalla medicina basata sull’evidenza.

Le deviazione del rachide caratterizzano il 13° CONGRESSO della SIRER, tema che porta molti operatori del settore a discutere sulle nuove tecniche che prendono in considerazione tali deviazioni e che spinge a confrontarsi con le altrui esperienze e a discutere sulla qualità di vita che tali deviazioni procurano sia durante il periodo della crescita che della senescenza.

Gli aspetti diagnostici : la teoria del Caos, la differenza fra malattia e sintomo, l’approccio lineare e l’ utilità della prevenzione per la prevenzione delle deviazioni rachidee.

Gli aspetti curativi : partendo dall’assioma che il movimento e’ vita e che la vita e’ movimento e’ nostro impegno analizzare, nell’espressione delle innumerevoli ripercussioni del movimento quello a fine terapeutico e quello a fine sportivo.

A tal proposito nella EDUCATIONAL SESSION verranno analizzati gli aspetti e gli effetti pratici dello sport e della riabilitazione per le forme più’ comuni delle deviazioni rachidee. La sessione pratica del sabato mattino sarà il coronamento di tale aspetto.

Gli aspetti statistici : Solo il 5 per mille dei bambini in età scolare e’affetta da scoliosi idiopatica. Solo il 2% della popolazione ha una scoliosi superiore a 10%. E solo il 3 per mille hanno bisogno di trattamento ortopedico conservativo. Con la epidemiologia e storia naturale del dolore lombare si cercherà di analizzare la lombalgia nell’adulto in cui tale dolore dalla durata di due settimane incide solamente del 14 %., tali studi mostrano una prevalenza del dolore lombare in base all’eta’ fino a 60 anni, indicando il picco nel periodo fra i 35 e 45 anni. Ed inoltre il dolore lombare, negli ultimi anni, ha avuto un riscontro nei bambini e negli adolescenti 5%. Come si evidenzia dall’indagine effettuata da Murase M su 4081 giovani calciatori in cui 419 giovani calciatori (12%) erano affetti da lombalgia ed inoltre ha riscontrato -122 lesioni lombari, 20,8% spondilolisi, 8,1% discopatia.

Gli aspetti ortetici: La classificazione di LENKE ci dà lo spunto per fare chiarezza sul tipo di ortesi del tronco per la deviazione frontale. Il tipo di materiale Plexidur- elastico- polietilene vantaggi e svantaggi. Calco classico oppure sistema di istantaneo utilizzando la tecnica di analisi per triangolazione di luce strutturata con ricostituzione tridimensionale .

"si capisce come, da una disfunzione iniziale possano nascere delle disfunzioni secondarie in un meccanismo a catena in cui tutto il sistema U O M O viene coinvolto"

Gioacchino Ferracane

Presidente del Congresso

 

horizontal rule

   

 

Ore 16.00 - Prima sessione: EDUCATIONAL SESSION
Moderatori:
Prof. Marcello Traina, Dott. Jean Claude Bernard

Complementarietà della riabilitazione e dell’attività sportiva nelle scoliosi. 1 Caotiche (<25°) 2 1ineari (>25°) 3 adulto
Dott. J. C. De Mauroy, Prof. G. Ferracane


Complementarietà della riabilitazione e dell’attività sportiva nelle cifosi. 1 posturali -2 strutturate -3 adulto.
Osteoporosi e Camptocormia
Dott. Giovanni Sciascia, Prof. Paolo Marino


Complementarietà della riabititazione e dell’attività sportiva nelle lombalgie e nelle spondilolistesi: lombalgie da disfunzionamento, spondilolistesi adolescenziali, spondilolistesi dell’adulto
Prof. Matteo Pennisi

Discussione - Pausa caffè

Ore 18,20 - Lettura magistrale
Prof. Pino Clemente
L’epistemalogia dell’attività motoria e sportiva

Sessione poster: presentazione dei poster selezionati

Ore 19,30 - Conclusione dei lavori

Venerdi 7 novembre 2008
ore 8,30 - Seconda sessione: ASPETTI PECULIARI DELLE DEVIAZIONI RACHIDEE
Moderatori: Prof. Matteo Pennisi, Prof. Luigi Musacchia

Modelli geometrici tridimensianali al calcolatore per l’anatomia umana
Dott. Ing. Daniele Peri


Biomeccanica non lineare «tensegrity» nuovo approccio riabilitativo
Dott. J. C. De Mauroy, Dott. G. Sciascia

Il ruolo dei medico sportivo
Dott. A. Giglio

Il movimento: «mezzo di relazione dei sistema uomo»
Dr. Marco Petrucci, Dr. Filippo Cacciola


Meccanismi d’azione dell’ortesi spinale
Prof. Marco Laineri Milazzo


Ore 10,00 - Terza sessione: IL RACHIDE DI FRONTE
Moderatori:
Prof. M. Laineri Milazzo, Dott.ssa Antonietta Matina

I principi riabilitativi nelle scoliosi caotiche e lineari
Prof. G. Ferracane


L’evolutività della scoliosi idiopatica puo essere favorita dalla pratica dello sport? Studio retrospettivo di 110 osservazioni collegate al Centre des Massues, Lione.
Dott. J. C. Bernard, Dott. Daami Imed, M.lle Julie Deceuninck, M.lle Céline Kohn

Artrodesi vertebrale. come, quando e perché
Prof. Dott. Giuseppe Costanzo, Dott. F. Gagliano, Dott. P. Cellocco, Dott. A. Ramieri


Ortesi per scoliosi in rapporto alla classificazione di Lenke
Dott J. C. De Mauroy, T.O. Rosario Gagliano

 

Scoliosi e Sport

Dott J. C. de Mauroy

ore 11,30 - Quarta sessione: IL RACHIDE DI PROFILO
Moderatori:
Dott. J. C. De Mauroy, Dott. Vincenzo Romeo

Fisiologia dell’allineamento sagittale del rachide lombare
Prof. Dott. G. Costanzo, Dott. F. Gagliano, Dott. P. Cellocco, Dott. A. Ramieri


Ripresa dell’attività sportiva dopo la chirurgia di spondilolistesi
Dott. Jean Jacques Lalain
                                                                      testo

Gli aspetti riabilitativi nelle varie cifosi
Prof. G. Ferracane


Osteoporosi, fratture vertebrali e postura
Dott.ssa A. Matina


Ortesi modulare per un recupero graduale dell’attività quotidiana e sportiva
Ing. Chiara Firenze


Ore 15,00 - Quinta sessione: POSTURA E POSTURA
Moderatori
Prof.ssa Elena Martinelli, Dott. Angelo Giglio

Il bacino: «attrattore strano del sistema posturale»
Dott. Antonio Fimiani

Strategia posturale nel gesto atletico: come cambiando l’informazione si ottiene un gesto atletico diverso
Dott. Massimo Rossato

Aspetti clinici e valutazione posturale nel basket agonistico
Dott F. Gagliano - Prof. Dott. G. Costanzo, V. Barci, R. Oggioni


L’atleta agonista ei disordini dell’ATM. Attualità nella diagnosi e nella terapia
Dott. Gabriele Miccichè


ore 16,30 - Sesta sessione: DISFUNZIONAMENTO LOMBO-SACRALE E SPORT
Moderatori:
Prof. Dott. Giuseppe Costanzo, Dott. Fabio Gagliano

Le varie cause del disfunzionamento: discali, articolari, instabilità
Prof. M. Pennisi, Lorenzo Virelli

Risultati deI trattamento ortopedico conservativo del rachide lombare degenerativo
Dott. J. C. De Mauroy, Dott. F. Gagliano

Lo stretching postural© nella lombalgia
Prof. Lionel Barbier

Mal di schiena di origine meccanica
Prof.ssa Elena Martinelli

Sport e disfunzionamento lombo-sacrale
Prof. Antonio Virelli, Prof. Pier Franco Lentini


Ore 17.45 - Discussione e conclusione dei moderatori
Pausa caffè

Introduzione alla tavola rotonda:
Problemi rachidei e pratica dello sport da competizione in una popolazione
di 40 atleti disabili motorio-sensoriali
Dott. J. C. Bernard. Dott. Imed Daami. M.lle Julie Deceuninck

Tavola rotonda: ALIMENTAZIONE, SPORT, ORTESI E POSTURA NEL DISABILE
Moderatori:
Dott.ssa Roberta Cascio. Dott. Angelo Giglio. Dott. J. C. De Mauroy
Intervengono:
Dott. Pietro Di Fiore. Prof. Gaspare Ganci. Dott. J. C. Bernard. Prof. M. Laineri Milazzo

ore 19,30 - Riunione c.d.a. SIRER
ore 20.45 - Serata di gala

Sabato 8 novembre 2008
ore 8.30 - Settima sessione - Prove pratiche
Laboratorio di stabilometria e sistema tonico posturale
Dott. M. Rossato. Dott A. Fimiani
Stimolazione immediata tono equilibrio postura propriocezione (s.i.t.e.p.p)
Prof. Antonio Cosentino • Equipe Centro Lionese. Prof. G. Ferracane. Prof. Vincenzo Milito. Dott.ssa Valentina Guardino,
Dott.ssa Alice Petralia
La riabilitazione in gesso e in ortesi
Prof. G. Ferracane -Dott.ssa A. Petralia
Lo stretching postural© nello sport
Prof. L. Barbier
Busto lionese: controllo-adattamento progressivo
Dott. J. C. De Mauroy. T.O. R. Gagliano
ore 12,00 - Discussione casi clinici
ore 12.30 - Premiazione poster più rappresentativo: «La colonna vertebrale e lo sport»
ore 12.50 - Chiusura dei lavoi e consegna attestati
 

horizontal rule

DISCORSO DELLA CENA DI GALA


E’ un grandissimo onore per la SIRER essere oggi accolti a Palermo per il 13emo Convegno. Il merito è del nostro amico Gioacchino Ferracane, il quale ha avuto il coraggio, circa quaranta anni fa di impugnare il bastone di pellegrino e assieme a Antonio Negrini, venire a mettere in confronto ciò che aveva imparato, coll’esperienza di Stagnara e del Centro delle Massues.

Durante numerosi anni, ho realizzato i gessi e i busti dei suoi pazienti di Palermo nel mio reparto delle « Petites Massues ». Un convento « La Roseraie » accoglievano le famiglie e i bambini imparavano il francese durante lunghe settimane.

Nel 1987, all’occasione di uno dei suoi viaggi, ci siamo ritrovati una sera d’estate in campagna e dopo aver’ rifatto il mondo, abbiamo parlato dell’evoluzione dei gessi, allora era l’inizio del day-hospital.
Una stella cadente attraversò il cielo e all’improvviso Gioacchino mi chiese se volevo andare a Palermo per seguire i bambini.
Ho accettato senza immaginare un istante, le visite che iniziano alle 7.30 la mattina e finiscono alle dieci la sera, i gessi fatti con acqua minerale, il registratore, la valigia riempita di cartelle. A quell’epoca, si potevano portare in aereo la sega a gesso e le forbice, ma spesso la nebbia Milanese manteneva l’Alitalia a terra.
La Bentley del Conte Tasca, nelle viuzze della vecchia Palermo mi ricordava che si era nel paese della Ferrari e di Fangio; e il gesso sul mosaico del XVI secolo che, l’ottanta per cento della ricchezza artistica del mondo si trova in Italia.

Il Centro Europeo della Colonna Vertebrale era nato.
Per un medico, sempre migliore in terra sua, l’esperienza era appassionante. Si potevano ottenere a Palermo gli stessi risultati che a Lione? Il successo della tua consultazione più di 20anni dopo la sua creazione dimostra che è possibile e che il voto fato quando passò la stella cadente, si sia realizzato.
A poco a poco, il Centro Lionese di Palermo si è strutturato ed ha anche innovato poiché il software specifico che utilizziamo ancora oggi è stato concepito a Palermo.

La consultazione ha sempre aperto liberamente le sue porte ai medici e fisioterapisti che lo desideravano, e siete stati tanti a venire Via Ricasoli…
Hai organizzato numerose formazioni in tutta la Sicilia, ciò che mi ha dato la possibilità di scoprirla nelle migliori condizioni, anche se per motivi di orari aerei, le formazioni si facevano a volte la domenica mattina…
In Italia tutto si svolge in famiglia, la figlia Barbara è diventata la fisioterapista segretaria che conosce di più la scoliosi, e Gioacchino il fisioterapista che ha realizzato il più di gessi.
Il cambio è assicurato e benché tu parli di andare in pensione dopo questo Convegno, ti ricordo che il Papa muore in Vaticano e che i tuoi colleghi siciliano non ti scorderà.
Questi ricordi riassumono ben poco la quantità di lavoro che hai compiuto aumentato dalla tua preoccupazione della perfezione. Cosi mi fanno l’interprete di tutti questa sera, ringraziandoti in nome della SIRER per la stupenda organizzazione di questo Convegno e tutto il lavoro che ha fatto questi quarant’anni al servizio dei pazienti scoliotici. Dimostri ai più giovani, che con l’entusiasma tutto rimane ancora possibile e che un sogno può diventare realtà.

Grazie.
 

Dott Jean Claude de Mauroy

Presidente della SIRER

horizontal rule

Webmaster Dr. Jean Claude de Mauroy

Questa pagina è stata aggiornata il 12 novembre 2017

SFIMO Srl (Società Franco-Italiana di Medicina Ortopedica) - Via S. Jacini n.35 70125 BARI